Studi e testi di cultura letteraria


Saggistica, editoria per l’Università

Maria Cristina Di Cioccio, La musa nascosta. Cesare Pavese e il personaggio di Leucò


La musa nascosta. Cesare Pavese e il personaggio di Leucò ISBN: 9788896117231
PAGINE: 128
PREZZO: € 12,00
FORMATO: cm 15 × 21
COLLANA: Studi e testi di cultura letteraria
DATA DI PUBBLICAZIONE: novembre 2012




Leucò è la musa ispiratrice dei Dialoghi a lei intitolati e della filosofia di vita di Cesare Pavese, che intendeva superare le esperienze più dolorose grazie alla cultura. Egli conosce Leucò attraverso lo studio della letteratura antica, amata e coltivata fin da ragazzo. Nell’Odissea Leucotea è una ninfa marina soccorritrice di naufraghi; nei Dialoghi marini ella è donna mortale, crudele con i figli di primo letto del marito e costretta al suicidio dalla follia omicida di quest’ultimo.
In Dialoghi con Leucò ella è l’immagine sofferta e controversa di un’esistenza segnata dal destino e dalla volontà di esplorare l’irrazionalità per superare il dolore. Leucò è la maschera più significativa dell’autore e nello stesso tempo la sorgente potente e insondabile dell’ispirazione poetica: la «musa nascosta».



Maria Cristina Di Cioccio è dottoressa di ricerca in Lingua e Letterature delle Regioni d’Italia. Tra le sue pubblicazioni ricordiamo il saggio critico «Una trama c’è sempre, anche in un arabesco». Cesare Pavese e il nome di Anguilla, apparso su «Bloc notes» (n. 62, febbraio 2012).


Rassegna stampa

  • «Un breve ma intensissimo volume, dalla scrittura limpida e mai banale, capace di rivolgersi tanto allo specialista quanto al semplice appassionato» (Alessandro Merci, «Studi e problemi di critica testuale», numero 87, ottobre 2013